Anaïs Nin – Il delta di Venere

Per la prima volta, il desiderio che le era rimasto a fior di pelle come un’irritazione, si ritirò in una parte più profonda del suo corpo. Si ritirò e si accumulò e divenne un centro di fuoco che aspettava di esplodere secondo i tempi e i ritmi dell’uomo. Il suo tocco era come una danza in Continua a leggere

Evgenij Zamjatin – Noi

“Noi procediamo — un unico corpo con milioni di teste — e dentro ognuno alberga la gioia mite di cui si nutrono, probabilmente, le molecole, gli atomi, i fagociti. Nel mondo antico ciò era comprensibile ai cristiani, unici nostri predecessori (ancorché molto imperfetti): Continua a leggere